Cucina lucana

 La cucina lucana presenta i tratti e i sapori caratteristici della cucina meridionale.

I piatti provengono dalla tradizione culinaria contadina, con ricette a base di carne, bianca, di maiale o di ovini, verdure e pasta fatta in casa. I sapori sono decisi, e viene largamente utilizzato il peperoncino piccante.
 
Tra i prodotti tipici troviamo i formaggi, come il pecorino di Filinao e di Moliterno, il Caciocavallo, e tra gli insaccati la salsiccia lucana, insaporita con una spezia chiamata "coriandolo" oppure con il peperoncino, e la soppressata pisticcese, preparata appunto a Pisticci, che veniva conservata e stagionata tramite antiche tecniche casalinghe che usavano la paglia e la cenere.
 
Tra i primi piatti troviamo alcuni particolari tipi di pasta, come le tapparédde, i rucchélé, i maccheroni ai ferri e orecchietti, preparati con sughi di carne, in particolare cacciagione. Inoltre altre specialità sono gli "gnummarieddi" di carne, spesso serviti con i peperoni "cruschi", cioè essiccati e resi croccanti mediante cottura nell'olio di oliva.
 
Tra i dolci, troviamo le pettole, i porcellini, i calzoncelli, ripieni di cioccolato, limone e cannella, e le squisite cartellate, di farina e intrisi nel miele. 
In Basilicata vengono prodotti anche ottimi vini come l'Aglianico del Vulture o il Materano.

Alcune Strutture Consigliate