Modena

  • Shopping
  • Mangiare e Bere
  • Tempo Libero

Offerte speciali

Nessun lastminute disponibile in questa zona

Eventi

Le mie vacanze

Nessun racconto di viaggio per questa zona

GUESTHotel Blog

Presto online...

Modena è una città dalle bellezze uniche, tanto che l'Unesco ha proclamato il complesso formato da Piazza Grande, il Duomo e la Ghirlandina patrimonio dell'Umanità.
Se siete interessati a visitare queste meraviglie, la città emiliana offre tantissime possibilità di per soggiorno: hotel per ogni esigenza e anche soluzioni più economiche come pensioni o bed and breakfast.

Modena, la capitale del Ducato Estense

Modena possiede un centro storico dal quale si diramano le vie medioevali, che seguono il tracciato dei canali che una volta attraversavano la città.
Un esempio è la strada che prende il nome di Corso Canalgrande.
Nel 1598 divenne la Capitale del Ducato Estense, e per festeggiare questo evento fu costruito lo splendido Palazzo Ducale.
Il Palazzo è stato la sede, per oltre due secoli, della corte Estense, mentre attualmente ospita l'Accademia Militare.
Al suo interno, si possono visitare l'Appartamento dei Principi, l'Appartamento Privato e l'Appartamento di Stato, completamente affrescati e decorati.

Il Duomo di Modena è stato realizzato dall'architetto Lanfranco.
L'opera architettonica iniziò nel 1099.
La facciata è opera dello scultore Wiligelmo, rivestita in marmo bianco, con un susseguirsi di colonne, capitelli, bassorilievi, in perfetto stile romanico, ed è diviso in tre settori, in corrispondenza delle tre navate.
Proprio sotto il rosone si trova il Portale Maggiore, scolpito da Wiligelmo, autore anche delle quattro formelle che raffigurano le scene tratte dal libro della Genesi.
Dall'ingresso laterale si accede ai musei del Duomo, con l'Archivio Capitolare e il Museo Lapidario.

Piazza Grande è un'altro simbolo della città, fulcro della vita pubblica.
A testimonianza di questo è visibile ancora la pietra "Ringadora" dal quale, durante l'età dei Comuni, si arringava la folla.
Oggi Piazza Grande, durante la giornata del 31 gennaio, durante il Patrono della città, San Geminiamo, si riempie di gente, mentre il giovedì grasso, Sandrone, la maschera modenese per eccellenza, sale sul balcone del palazzo municipale per proclamare al pubblico la sua "arrigna".

Da vedere assolutamente anche la Ghirlandina, la torre alta 87 metri, soprannominata così per via delle balaustre che richiamano delle ghirlande fiorite attorcigliate alla struttura.
La Ghirlandina venne costruita fino al quinto piano nel 1169, per essere poi terminata nel 1319.
La principale funzione della torre, fin dalla sua nascita, è stata sempre quella di custodire i forzieri del Comune e segnalare l'apertura delle porte cittadine.
Nel cuore del centro storico di Modena, proprio di fianco a Piazza Grande, troviamo il Mercato Albinelli, dove sorgono piccole botteghe e banchi di marmo che vendono pesce, frutta o verdura.
Qui vige ancora la regola di "assaggiare prima di comprare", come si faceva una volta. Le buone tradizioni di una volta, e i valori di genuinità esistono ancora all'Albinelli, dove sembra di essersi fermati nel tempo.
Il mercato Albinelli è stato inaugurato nel 1931, ed è uno dei mercati coperti più belli e suggestivi d'Europa, con un'architettura in stile liberty, con al centro una fontana che raffigura una donna che porta la frutta.