Castel del Monte

 Edificio a forma ottagonale , simbolo del potere di Federico II di Svevia

Solitario e fascinoso su un'altura delle Murge, nei pressi di Andria, in provincia di Bari, sorge imponente la meravigliosa fortezza eretta per volontà di Federico II di Svevia. La costruzione risale alla prima metà del Duecento e riflette molti stili architettonici: strutture classiche, si alternano a influenze romaniche e gotiche. Per non parlare di caratteristiche che attingono direttamente alla cultura araba e cistercense a cui Federico II era legato. 
Isolato su un'altura della Murgia pugliese, Castel del Monte rientra nel patrimonio dell'umanità, tutelato dall'Unesco. Il Castello ha pianta ottagonale con 8 torri sempre a forma ottagonale, sistemate ai vertici del poligono. Sono 8 anche le stanze sia al piano terra che al primo piano. A cui si accede tramite una ripida scala a chiocchiola. La volta del vano scala è risolta con costoloni poggianti su mensole antropomorfe molto espressive. Nelle stanze del primo piano restano i marmi policromi delle colonne, le porte e le finestre in breccia corallina, i camini e le chiavi di volta con raffigurazioni di aspetti naturali e umani. 
L'edificio è simbolo del potere di Federico II, infatti, non è stato edificato in un luogo di difesa. Il fascino di questa meravigliosa opera architettonica è dato anche dal fatto che ciascun elemento risponde a precise regole algebriche e astronomiche. Molti sostengono che la sua reale funzione sarebbe stata quella di osservatorio astronomico del Medioevo. Nonostante le espoliazioni subìte in passato, il Castello evoca la magnificenza del clima culturale e artistico a cavallo fra la tradizione romanica e le novità di stampo gotico dell'Oltralpe.

Alcune Strutture Consigliate