Barbagia

 Tra Nuoro e il Gennargentu

La Barbagia è la zona della Sardegna più aspra e selvaggia.
A darle questo nome furono i Romani, che la chiamarono Barbaria proprio a causa della sua inespugnabilità e inconquistabilità.
Attualmente pur conservando la naturale asprezza accoglie i visitatori offrendo loro uno spettacolo unico, seducendoli con intensa e feroce bellezza.
La Barbagia è compresa tra Nuoro e il Gennargentu.
Questo territorio è composto da alte montagne e colline.
I piatti tipici di questi luoghi sono i formaggi, le carni, i salumi così come i dolci e i vini.
Tra gli edifici più importanti, da vedere assolutamente, troviamo la Chiesa di San Nicola di Ottana, un importante esempio di architettura romanica sarda.
I paesaggi della Barbagia furono ritratti dai più importanti pittori del Novecento, come Mario Delitalia di Orani e dello scultore Costantino Nivola.

Alcune Strutture Consigliate