Ogliastra

  • Shopping
  • Mangiare e Bere
  • Tempo Libero

Offerte speciali

Nessun lastminute disponibile in questa zona

Eventi

Le mie vacanze

Nessun racconto di viaggio per questa zona

GUESTHotel Blog

Presto online...

 La provincia dell'Ogliastra è tra le ultime istituite nella regione Sardegna, ed è composta da due comuni: Tortolì e Lanusei. L'Ogliastra presenta splendide coste e un entroterra montuoso, che la rendono particolarmente apprezzata dai turisti che affollano l'Isola. Il suo territorio è molto variegato e va dal mare alla montagna, offrendo una grande quantità di scenari, tutti unici e bellissimi. L'Ogliastra si trova nella parte centro orientale della Sardegna, quella che in passato era conosciuta come Barbagia Trigonia. La provincia dell'Ogliastra è bella e selvaggia e presenta diverse strutture per accogliere i turisti: hotel, alberghi di diverse categorie, villaggi, residence, pensioni e bed and breakfast. L'Ogliastra è come un gioiello, incastonata nelle montagne e nel mare. Tra gli angoli più affascinanti troviamo la Perda Liana di Gairo, la Gola di Gorroppu di Urzulei e la voragine di Golgo.

 
Nuraghi ed edifici storici
L'Ogliastra ha origini antichissime, testimoniate da tantissimi insediamenti umani, che risalgono al Neolitico. A testimonianza di questo passato, potrete ancora oggi ammirare reperti di un grande patrimonio archeologico: dolmen, menhir, nuraghi, tombe di giganti e domus de janas, che indicano i luoghi dove venivano praticati riti di culto pagano. Questi nuraghi sono di diversa forma: a tholos, emplici o complessi, tombe dei giganti e fonti sacre. I luoghi nei quali sono stati ritrovati erano principalmente rilievi vulcanici o montuosi, oppure zone situate nei pressi di fonti e sorgenti d'acqua. Anticamente le zone abitate erano quelle costiere, che successivamente però, andarono a spopolarsi, a causa di incursioni piratesche ed epidemie che costrinsero la popolazione a spostarsi più verso le zone dell'entroterra, dando origine ai piccoli paesi montani, abitati principalmente da agricoltori e pastori. Anche questi luoghi, come gran parte della Sardegna furono oggetto di conquiste da parte degli spagnoli e delle scorribande dei pirati saraceni, che attaccavano i centri costieri. Successivamente, tra Settecento e Ottocento, fu la volta dei duchi di Savoia. Nel 1927 l'Ogliastra venne invece inglobata all'interno della provincia di Nuoro, e solo recentemente, nel 2001, venne istituita la provincia, così come la conosciamo oggi. Come dicevamo, la provincia dell'Ogliastra è costituita da due capoluoghi: Lanusei e Tortolì. A Lanusei si trova uno degli osservatori astronomici più importanti e famosi d'Italia, l'Osservatorio Astronomico F. Caliumi, situato sulle pendici del monte Armida. A Lanusei venne inoltre ritrovati importanti reperti: due tombe dei giganti, che secondo gli storici sarebbero state costruite tra il XIV e il XII secolo. Altro tesoro che potrete ammirare a Lanusei sono la Cattedrale di Santa Maria Maddalena. Tortolì invece, in passato fu dominata dai Cartaginesi, dai Romani, dai Vandali, i Goti e infine gli Spagnoli, come gran parte della Sardegna.
La città, dal XII secolo, entrò a far parte del Giudicato di Cagliari.
Tortolì, situata proprio sulla costa centro-orientale della Sardegna, grazie al porto di Arbatax e l'areoporto, è collegata con tutta Italia, ed è una delle principali porte di accesso dell'Isola. Le sue spiagge sono lunghe lingue di sabbia bianca, intervallata da un litorale granitico, come il Lido di Orrì.

Alcune Strutture Consigliate