Bolzano

  • Shopping
  • Mangiare e Bere
  • Tempo Libero

Offerte speciali

Nessun lastminute disponibile in questa zona

Eventi

Le mie vacanze

Nessun racconto di viaggio per questa zona

GUESTHotel Blog

Presto online...

La città di Bolzano è famosa anche con il soprannome di "Porta delle Dolomiti". Situata nel punto di congiunzione tra le valli di Isarco e dell'Adige, è circondata da filari di vigneti. Bolzano e tutta la sua provincia sono ricche di storia, musei e monumenti da visitare, ma è anche la meta di quanti vogliono trascorre una divertente settimana bianca, nelle località del turismo invernale, come Corvara, Carezza, Brunico, il Passo Rolle o la Val Gardena. Per questo motivo, qui sorgono tantissimi hotel, alberghi di ogni categoria, pensioni, bed and breakfast, hotel economici e appartamenti in affitto. L'Alto Adige è un paradiso che ospita marmotte, stambecchi, aquile, caprioli. Una ricca e variegata flora fa da cornice a questo mondo di colori, profumi e cultura. Perché i paesi altoatesini offrono atmosfere raccolte ed eleganti. Il panorama a sud di Bolzano si caratterizza per la presenza di vigneti, castelli e rovine.

Tutto su Bolzano e provincia
Bolzano è una città divisa a metà dal fiume Talverana, da una parte la città antica e dall'altra quella nuova. Ma non solo.
Bolzano è anche una città per metà di origine ladina e dall'altra mediterranea. Visitarla significa fare un'immersione nelle due culture, scoprire i punti di incontro e di scambio. Una città che presenta, accanto alle opere gotiche, tipicamente mitteleuropea, la pittura di un artista simbolo dell'arte italiana, come Giotto. Questa caratteristica, di dualismo di queste due culture, è una caratteristica molto diffusa tra le località in provincia di Bolzano. Gran parte delle città altoatesine presentano elementi gotici e barocchi, miscelati con equilibrio all'eleganza asburgica. Nel 774 Carlo magno conquistò il regno longobardo d'Italia, e qualche anno dopo espugnò anche quello dei Baiuvari.
Da questo momento Bolzano e tutto il territorio circostante entrò a far parte dell'impero Carolingio. Durante il medioevo, la zona di Bolzano fu abitata da diversi nuclei sparsi, come dimostrano alcuni ritrovamenti nella zona della Conca di Asiago, dove si erge il castello di Favon.
Questa zona, durante l'VIII secolo era divisa tra il dominio del Ducato di Trento e dei Baiuvari. Fra i monumenti più interessanti che potrete visitare a Bolzano troviamo il "Monumento a Walther Von Der Vogelweide", dedicato ad uno dei più importanti poeti tedeschi del periodo medievale. Inoltre, non potete perdervi una visita al Duomo di Santa Maria Assunta, sede della diocesi di Bolzano-Bressanone.
Questo edificio si può riconoscere per via delle guglie, che sembrano richiamare le vette delle Dolomiti, di stile gotico.
Il campanile è alto più di sessanta metri e presenta una cuspide di pietra, realizzata dall'architetto e scultore svevo Hans Lutz von Schussenried. Accanto a questo edificio si trova anche il Museo del Tesoro del Duomo, dove potrete ammirare i paramenti liturgici, i dipinti e i corredi tra i più ricchi della regione. Qui, inoltre potrete osservare i prodotti di oreficeria, del XVIII secolo, con quasi cento oggetti in esposizione. Nei pressi di Varna, in provincia di Bolzano, si trova anche il Monastero di Novacella, uno dei più importanti del Trentino Alto Adige. Questa abbazia è il più grande monastero tirolese. Presso questo edificio si trova anche il cosidetto "pozzo delle Meraviglie", costruito nel 1508, sul quale sono raffigurate le Sette Meraviglie del Mondo antico, a cui venne aggiunta nel 1669 l'Ottava, ovvero l'Abbazia di Novacella.
Presso Bolzano potrete inoltre visitare tantissimi musei. Il più importante, però, è senza dubbio il Museo Archeologico Provinciale, in cui è conservato il corpo di Ötzi, una mummia del Similaun. Questo celebre "uomo dei ghiacci" risalirebbe a 5.300 anni fa.

Bolzano è la prestigiosa sede della Libera Università trilingue. In città si può fare shopping tipico, con i prodotti dell'artigianato locale; visitare il museo archeologico che custodisce Otzi, l'uomo venuto dal ghiaccio; prendere parte a fiere, sagre e mostre d'arte che vivacizzano il capoluogo durante tutto l'anno. Bolzano, insieme a Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno, ospita gli originali mercatini dell'Alto Adige, grande tradizione di Natale che attira folle di turisti in cerca dell'atmosfera magica del periodo natalizio, assaggiando una fettina di Zelten (dolce tipico natalizio a base di frutta secca), con un buon bicchiere di vin brulé. Non solo natura: le città altoatesine, infatti, ospitano una miriade di musei (circa una settantina) come quello del Renon, il museo di Bressanone, a Caldaro e a Val Pusteria. Tra Merano e Bolzano, nella Valle Isarco è possibile gustare vino, speck e formaggio da metà settembre ai primi di novembre 'Torgellet-Zeit'. suggestivo, il sentiero delle castagne : un itinerario magico fra chiese, monumenti e natura. Sparsi sul territorio dell'Alto Adige sono circa 400 i castelli e le residenze nobiliari che tramandano storia, cultura e antichi fasti. Molti di questi edifici sono accessibili e trasformati in strutture ricettive per poter dormire inn vero letto a baldacchino e cenare a lume di candela.